Contatti

Questo blog è a cura del giornalista Francesco Deliziosi e nasce per diffondere il pensiero del beato Pino Puglisi, testimonianze e iniziative. Si possono inviare messaggi al curatore, oltre che attraverso questo blog (nei commenti), anche attraverso la pagina facebook  Don Pino Puglisi
Deliziosi collabora anche col sito ufficiale della diocesi di Palermo dedicato al beato: www.beatopadrepinopuglisi.it


Webmaster: Giovanni Villino
------------------------------------------------------------------------------------

FRANCESCO DELIZIOSI (1965), vive e lavora a Palermo dove è caporedattore centrale del Giornale di Sicilia. Allievo di don Pino Puglisi al liceo, lo ha poi accompagnato nelle sue esperienze fino agli anni di Brancaccio. Ha collaborato col poeta Mario Luzi per il suo testo teatrale "Il fiore del dolore" e col regista Roberto Faenza per il film "Alla luce del sole": entrambe le opere sono ispirate alla vita del parroco di Brancaccio. Ha fatto parte della commissione diocesana per l'istruzione della causa di beatificazione e ha collaborato col postulatore, monsignor Vincenzo Bertolone, fino al riconoscimento del martirio da parte della Chiesa (2013).
E' nelle librerie per Rizzoli il suo volume "Pino Puglisi - il prete che fece tremare la mafia con un sorriso" (prefazione di don Luigi Ciotti-edizione aggiornata 2018). A questa biografia - riconosciuta come la più completa - si è ispirato lo scrittore Alessandro D'Avenia per il romanzo "Ciò che inferno non è".
Da maggio 2018 è nelle librerie sempre per Rizzoli anche un suo nuovo volume:  "Se ognuno fa qualcosa, si può fare molto" che per la prima volta raccoglie tutti gli scritti più significativi del sacerdote martire (prefazione di mons. Corrado Lorefice).

----------------------------------------------------------------------------------------------------------
RIPRODUZIONE RISERVATA per tutti gli articoli e i materiali pubblicati all'interno di questo blog. Possono essere citate alcune parti degli articoli, concordando con il curatore attraverso i commenti.


1 commento:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina