venerdì 15 settembre 2017

LE VENTI FRASI PIU' FAMOSE DI PADRE PINO PUGLISI



CON TANTE SOFFERENZE HA SENSO PARLARE DI GIOIA?
 "Il discorso della gioia credo che sia molto importante oggi. Noi ripetiamo tante volte le parole felici e beati. Ma con tante sofferenze e ingiustizie è possibile parlare di gioia? Noi siamo chiamati a scoprire i germi di bene che sono nel mondo, svilupparli in noi e negli altri e farli fruttificare, mettendo ovunque speranza. In questo contesto la gioia è possibile, non è un'alienazione, anzi è come un forte impulso che viene messo dentro di noi e ci dà la forza per andare avanti con speranza, per portare qualcosa di nuovo al mondo nel quale viviamo" 


CHI USA LA VIOLENZA NON E' UN UOMO
"Spero che i protagonisti delle intimidazioni cambino modo di pensare e tornino alla ragionevolezza...Stiamo tentando di strappare i bambini di Brancaccio al loro triste destino, di comunicare loro valori nuovi rispetto a quelli trasmessi dalla strada: perché fermarci? Chi usa la violenza non è un uomo, si degrada da solo al rango di animale...chiediamo a chi ci ostacola di riappropriarsi dell'umanità" 


INDICARE SEMPRE LA SPERANZA
"A chi è pieno di paure, di ansie e quindi non vuole muoversi, perché ha avuto esperienze negative, il testimone della speranza cerca di infondere certezza, risolutezza creativa, coraggiosa, indicando modi concreti e validi di servizio, facendo comprendere che la vita vale se donata. A chi è disorientato, il testimone della speranza indica non cos'è la speranza, ma chi è la speranza: la speranza è Cristo; e lo indica attraverso una propria vita orientata verso Cristo" 


DARE LA VITA PER I FRATELLI
"Quando noi abbiamo paura scattano delle contrazioni sotto la pelle...Quando la paura è più forte, diventa angoscia, si rompono i capillari. Ecco perché si dice che Cristo sudò sangue...Sudò sangue per la paura umana del dolore. Tutto questo ci fa sentire Gesù vicino, come un fratello. Da questo abbiamo conosciuto l'amore di Dio. Egli ha dato la sua vita per noi e anche noi dobbiamo dare la vita per i fratelli"


NON SIAMO MAI AL CAPOLINEA
"Bisogna cercare di seguire la nostra vocazione, il nostro progetto d'amore. Ma non possiamo mai considerarci seduti al capolinea, già arrivati. Si riparte ogni volta. Dobbiamo avere umiltà, coscienza di avere accolto l'invito del Signore, camminare, poi presentare quanto è stato costruito e poter dire: "Sì, ho fatto del mio meglio".


NON HO MAI CHIESTO DENARO

"Chi mi conosce lo sa: io non ho mai, dovunque sono stato, non ho mai chiesto denaro e mi ha fatto anche senso sentire rumore di denaro nella chiesa". 

VALORE DEL MARTIRIO
"Certo, la testimonianza cristiana è una testimonianza che va incontro a difficoltà, una testimonianza che diventa martirio, infatti testimonianza in greco si dice martyrion. Dalla testimonianza al martirio il passo è breve, anzi è proprio quello che dà valore alla testimonianza. San Matteo ci riferisce le parole all'inizio del Discorso della Montagna, le Beatitudini, che si concludono così: sarete felici quando vi perseguiteranno e mentendo diranno ogni sorta di male di voi per causa mia; rallegratevi ed esultate perchè grande è la vostra ricompensa nei cieli (Mt 5,11). Per il discepolo testimone è proprio quello il segno più vero che la sua testimonianza è una testimonianza valida"


IL SENSO DELLA NOSTRA VITA
"La vita acquista un senso pieno se è risposta a Dio, che chiama a rivivere l'esperienza di Gesù di Nazaret, facendo della propria vita un dono a servizio degli altri uomini e impegnando i propri talenti per costruire un mondo in cui regni la pace, la fraternità, l'amore"


E SE OGNUNO FA QUALCOSA...
"Le nostre iniziative e quelle dei volontari devono essere un segno. Non è qualcosa che può trasformare Brancaccio. Questa è un'illusione che non possiamo permetterci. E' soltanto un segno per fornire altri modelli, soprattutto ai giovani. Lo facciamo per poter dire: dato che non c'è niente, noi vogliamo rimboccarci le maniche e costruire qualche cosa. E se ognuno fa qualcosa, allora si può fare molto..." 


IL SIGNORE SA ASPETTARE
"Nessun uomo è lontano dal Signore. Il Signore ama la libertà, non impone il suo amore, sa aspettare. Non forza il cuore di nessuno di noi. Ogni cuore ha i suoi tempi, che neppure noi riusciamo a comprendere. Lui bussa e sta alla porta. Quando il cuore è pronto, si aprirà"


COME IL CHICCO DI FRUMENTO
"Gesù dice: se il chicco di frumento non cade nella terra e non marcisce, non dà frutto. Se invece marcisce diventa una spiga. Da un chicco vengono fuori anche venti chicchi e a volte anche di più. Sarà questa la logica della gioia, se vogliamo crescere. Se noi vogliamo restare immaturi, allora rifiuteremo la logica della croce, la logica del chicco di frumento. Chi vuol crescere deve accogliere la logica del chicco di frumento"


ANTIMAFIA: LE PAROLE E I FATTI
"E' importante parlare di mafia, soprattutto nelle scuole, per combattere contro la mentalità mafiosa, che è poi qualunque ideologia disposta a svendere la dignità dell'uomo per soldi.
Non ci si fermi però ai cortei, alle denunce, alle proteste.
Tutte queste iniziative hanno valore ma, se ci si ferma a questo livello, sono soltanto parole. E le parole devono essere confermate dai fatti"


MORIRE PER DEI NEMICI
“È difficilissimo morire per un amico, ma morire per dei nemici è ancora più difficile. Cristo però è morto per noi quando noi eravamo ancora suoi nemici. Dio ci rimane sempre accanto, è la costanza dell’amore fino all’estremo limite, anzi senza limiti. Ecco il motivo della nostra gioia.“ 


LA SINDROME DEL TORCICOLLO
"Molti oggi soffrono della "sindrome del torcicollo" perché continuano a voltarsi indietro, hanno paura del passato e non riescono a lasciarlo. Altri pensano, riflettono tanto, tanto, tanto da non muoversi mai. Alla fine restano con un piede in aria per la paura di fare un passo in avanti" 


IL FINE DELLA VITA
"Per riuscire nella vita, per non sprecare questo patrimonio capitale che è la vita, per non fallire insomma, bisogna conoscere il fine della vita e, conosciutolo, indirizzare verso questo fine tutti i momenti della nostra esistenza"


DIO CI DA' FORZA
"L'amore per Dio purifica e libera. Ciò non vuol dire che veniamo spersonalizzati ma, anzi, la nostra personalità viene esaltata e potenziata, cioè viene data una nuova potenzialità alle nostre facoltà naturali, alla nostra intelligenza. Viene data una luce nuova alla nostra volontà"


IL DOVERE DELLA CHIESA SICILIANA

La chiesa siciliana è chiamata, oggi come ieri, a condividere l'impegno, la fatica e i rischi di coloro che lottano, anche con discapito personale, per gettare le premesse di un futuro di progresso, di giustizia e di pace per l'intera Isola.

CRISTO SEMPRE PRESENTE NELLA NOSTRA VITA
"Questa presenza di Cristo in noi, questo vivere in Lui e di Lui, avviene nel dialogo con Lui, dialogo che è preghiera, contemplazione. La preghiera ci fa vedere il Cristo presente in ogni momento della nostra vita, perché tutta la vita diventa, poi, preghiera, dialogo costante con Lui che è presente dentro di noi e attorno a noi. Vengono colti, poi, degli altri stimoli, delle altre sollecitazioni per un colloquio più forte, più approfondito; ma è sempre colloquio anche quello a bocca chiusa, come quando si è accanto ad un amico e, anche se non si parla, si ha la consapevolezza che si sta comunicando.” 

COME LE TESSERE DI UN MOSAICO
"Pensiamo a quel ritratto di Gesù nel Duomo di Monreale. Ciascuno di noi è una tessera di questo mosaico. 
Dobbiamo capire qual è il nostro posto e aiutare gli altri a capire qual è il proprio, perché si formi l'unico volto del Cristo".



L'AMORE DI DIO
"Dio ci ama, ma sempre tramite qualcuno"

1 commento:

  1. Colui che ha accolto la grazia della fede (un dono di Dio per tutti, ma che non tutti accolgono) comprende non soltanto con la mente, ma soprattutto col respiro dell'anima. Impara a conoscere lo spirito di solidarietà e, a volte, anche l'amore... Vede la realtà con altri occhi, e vive anche di speranza, perché sorretto dalla fede... Personalmente - certo che Dio ama tutti i figli suoi della Terra - confido nel suo amore e nella sua provvidenza.

    RispondiElimina